Bioetica in pediatria

0
74

Edizione Tecniche Nuove

http://www.tecnichenuove.com/argomenti/medicina/pediatria/bioetica-in-pediatria.html

I progressi della medicina e della tecnologia e la disponibilità di tecniche assistenziali sempre più sofisticate hanno cambiato radicalmente la capacità del medico di modificare la malattia, permettendo di spostare i tempi della vita e della morte e la loro qualità. Gradualmente, si è andato affermando il concetto che non sempre si deve fare tutto ciò che è tecnicamente possibile, ma che esistono situazioni in cui la medicina intensiva deve lasciare il posto a quella palliativa e l’obiettivo terapeutico non deve essere solo quello di salvaguardare la vita a ogni costo, ma anche e soprattutto quello di ricercare il benessere e controllare la sofferenza. È attraverso la bioetica che la comunità scientifica cerca di rispondere alla domanda fondamentale:  “che cosa è giusto fare e in che modo è lecito agire nell’esercizio della medicina?”.

Milena Lo Giudice, pediatra di famiglia, e Salvino Leone, ginecologo, si inseriscono in questo dibattito con un manuale rivolto alla figura del pediatra il cui ruolo è tra i più complessi, poiché egli ha a che fare con un paziente incapace di esprimere un consenso informato riguardo alle cure a cui è sottoposto.

Il problema, quindi, è come ottemperare al meglio a queste responsabilità, considerando tutte le componenti di uno scenario complesso: il bambino e i suoi genitori, il medico, la società con le sue aspettative, i suoi valori morali e gli obblighi legali. Il testo si snoda affrontando tutte le aree tematiche afferenti alla bioetica: generale; prenatale (bambino frutto di PMA, diagnosi prenatale); neonatale (grande prematuro, SIDS, allattamento, cura del neonato); genetica (consulenza genetica, bambino disabile, malattie genetiche); dell’adolescenza (dipendenze, patologie scolastiche, patologie alimentari, contraccezione, stili di vita); assistenziale (cure primarie, ospedalizzazione, bambino HIV positivo, trattamento del dolore, consenso informato); farmacologica (gli off label in pediatria, sperimentazione farmacologica); sociale (bambino vittima di abuso, obbligo vaccinale, bambino immigrato, chirurgia rituale); di fine vita (eutanasia, accanimento terapeutico, cure palliative).

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here