Abuso infantile: al Meyer un centro di accoglienza e diagnosi

0
136

Presso l’Ospedale Pediatrico Anna Meyer di Firenze dal 2005 è attivo il GAIA, acronimo di “Gruppo Abuso Infanzia e Adolescenza”, approvato con delibera dal direttore generale nell’aprile 2010. Stefania Losi, pediatra, coordinatrice e referente del servizio, ne illustra l’attività: «Siamo un gruppo di lavoro per la gestione multidisciplinare del minore vittima di sospetto abuso e maltrattamento, la cui attività si svolge trasversalmente a quella ospedaliera, con il seguente mandato: garantire efficace accoglienza e inquadramento diagnostico del bambino sospetto vittima di abuso e maltrattamento, prevenire e valutare precocemente i segnali di disagio o rischio riferibili a un sospetto abuso/maltrattamento, attivare percorsi assistenziali e di natura giudiziaria con segnalazione alla Procura ordinaria o minorile. A volte, per tutelare nell’immediato il bambino, lo ricoveriamo in reparto. Nell’area fiorentina stiamo lavorando a un progetto ministeriale sull’abuso sessuale, affinché si rafforzino le competenze di tutti gli operatori coinvolti con i minori per spiegare le procedure in caso di sospetto di abuso e per creare una rete territoriale».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here