Linea guida FIMP per l’Accordo Nazionale

0
114

Family doctor on  a home visitUna pediatria inserita nelle cure primarie, con modelli assistenziali appropriati e specifici. Il 41° Congresso Nazionale Sindacale della Federazione Medici Pediatri – FIMP ha portato all’approvazione della linea guida per la riorganizzazione dell’assistenza pediatrica, da presentare in sede contrattuale. I pediatri di famiglia si inseriscono all’interno delle cure primarie e sono collegati con gli altri attori dell’Area pediatrica. Secondo la FIMP è necessario prestare attenzione ai fronti socio-sanitari rappresentati da alcune problematiche emergenti, come malattie rare, disabilità neuro-cognitive, disturbi sensoriali, bambino immigrato, infanzia violata, inquinamento ambientale, sostegno alle vaccinazioni, disturbi nutrizionali, stili di vita, prevenzione degli incidenti. La linea guida batte su tre aspetti: prevenzione ed educazione alla salute, gestione delle patologie acute e assistenza al bambino con cronicità. La Pediatria di Iniziativa, con il Progetto Salute Infanzia implementato nelle varie regioni in base alle esigenze locali (monitoraggio dello sviluppo sensoriale, auxologico, psico-motorio, identificazione precoce delle malattie e disabilità, promozione delle vaccinazioni, interventi di educazione sanitaria, promozione di corretti stili di vita, e così via), risponde al primo punto. Rispetto alle patologie acute vi sono le diverse forme associative, la contattabilità telefonica, l’esecuzione di esami diagnostici in ambulatorio. Infine, la gestione del bambino con malattia cronica, con il self help diagnostico e percorsi integrati con i servizi specialistici territoriali. Inseriti nel territorio dunque, nelle cure primarie ma con specificità, con modelli assistenziali che siano appropriati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here