La sicurezza dei bambini durante l’estate

0
219

28115In estate gli accessi al Pronto Soccorso (PS) aumentano del 30 per cento, e nei bambini i casi più frequenti arrivo in ospedale in PS sono rappresentati da fratture e contusioni, ferite e traumi cranici. A parlarne è la Società Italiana di Medicina di Urgenza ed Emergenza Pediatrica (SIMEUP) in un comunicato sui consigli perché i bambini possano trascorrere un’estate in sicurezza. “L’estate, si sa, è tempo di svago per i bambini, ma in questo periodo dell’anno la salute dei più piccoli può essere messa a rischio da un aumentato numero di fattori”, scrive la SIMEUP. Per esempio, uno degli elementi di rischio è rappresentato dall’acqua dove i bimbi devono essere sempre accompagnati e sorvegliati da un adulto e usare salvagenti e braccioli finché non sanno nuotare. “I pericoli più significativi legati a qualsiasi tipo di balneazione sono: traumi, infezioni, punture, perfrigerazioni con conseguenti ipotermie e disturbi gastrointestinali o cardiovascolari”, dice il comunicato, che riporta anche i dati numerici legati al rischio di annegamento: “Ogni anno circa 400 persone annegano in piscine, lungo le coste, nei laghi e nei fiumi italiani. I bambini sono particolarmente esposti e anche se non vi sono dati ufficiali si stima che circa 50 bambini all’anno muoiono annegati”. Importanti quindi l’informazione e formazione delle famiglie e del personale non medico sulle tecniche di rianimazione, e che ci siano defibrillatori nelle strutture ricettive. Ancora, in PS altri accessi estivi sono causati da punture di insetti, contatti con meduse o con veleno di pesce ragno. Spostando l’attenzione alle vacanze montane, fra gli eventi possibili cui stare attenti, la SIMEUP richiama l’attenzione sui traumi per cadute, e ricorda che i traumi sono la prima causa di mortalità in età evolutiva: il trauma cranico, che si stima essere quello più comune, ha un’incidenza annuale di 1.850 bambini/100.000 nell’età da 0 a 4 anni, 1.100/100.000 da 5 a 9 anni e 1.170/100.000 tra 10 e 14 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here