Nativi digitali, campioni di sedentarietà

0
233

Two kidsOgni anno che passa gli adolescenti americani sono sempre meno prestanti dal punto di vista fisico, una condizione che non dipende dalla classe sociale: se paragonati ai fratelli e alle sorelle maggiori ricchi o poveri risultano egualmente rammolliti. Questo record poco incoraggiante è segnalato in uno studio condotto su 450 ragazzi, maschi e femmine, di età compresa tra i 12 e i 15 anni, condotto dai ricercatori dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) degli Stati Uniti.

Svolgere attività fisica fin da piccoli comporta molti vantaggi: aumenta l’agilità e la forza, garantisce uno sviluppo psico-fisico fisiologico, favorisce una crescita armonica del corpo e, fattore non trascurabile, è essenziale per prevenire sul lungo periodo molte malattie in età adulta. Rilevazioni sociologiche e dati scientifici accumulati nell’ultimo decennio dimostrano però che la sedentarietà, tra i giovani, è un fenomeno in costante aumento. I ricercatori hanno calcolato che meno di un terzo dei soggetti tra i 12 e i 18 anni raggiungono livelli raccomandati di attività, pari a circa un’ora al giorno di esercizio fisico. Studi epidemiologici suggeriscono, inoltre, che il tempo dedicato al movimento raggiunge un picco prima dei 10 anni per poi iniziare un inesorabile declino. Secondo diverse segnalazioni, infine, bambini e adolescenti spendono dalle 8 alle 10 ore al giorno davanti allo schermo di un televisore o di un tablet, soprattutto in estate al termine della scuola. Per mettere in relazione la sedentarietà con il calo di performance i ricercatori del CDC hanno invitato i ragazzi a svolgere una serie di test fisici, tra cui una seduta di jogging su un tapis roulant. I ricercatori hanno paragonato i risultati ottenuti con quelli di riferimento, specifici per età, definiti “zona di corretta forma fisica”: solo il 42 per cento del campione rientrava nei parametri considerati normali, una percentuale crollata precipitosamente al 34 per cento nel caso delle ragazze. Paragonate al 2004, le performance fisiche degli adolescenti sono peggiorate in media del 10 per cento. Un risultato che pone inquietanti interrogativi sulla salute futura e sulla longevità dei nativi digitali, suggerendo che i genitori e le figure preposte trovino modi più efficaci per promuovere il movimento fisico salvaguardando la salute delle nuove generazioni.

www.cdc.gov/nchs/data/databriefs/db153.htm

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here