La salute del minore migrante

0
308

4.1.1Accoglienza sanitaria per il minore migrante. È stata stilata la versione definitiva delle indicazioni per tale accoglienza elaborate dal Gruppo di Lavoro del Bambino Immigrato (GLNBI) della Società Italiana di Pediatria (SIP). Già nel 2002 il GNLBI-SIP aveva definito il primo protocollo di “Accoglienza sanitaria del bambino adottato all’estero”, in seguito modificato e semplificato (nel 2007). Tale protocollo è stato poi utilizzato anche per i minori immigrati di recente da Paesi a rischio. Sulla base del panorama successivo venutosi a delineare, con sempre più bambini arrivati in Italia, e con caratteristiche diverse, dai minori non accompagnati ai figli di richiedenti asilo, con contesti geo-politici di provenienza differenti e con tipi di viaggio alle spalle diversi, le indicazioni sono state ancora modificate (Consensus a Roma, novembre 2013). La versione definitiva delle “Nuove indicazioni del GNLBI-SIP per l’accoglienza sanitaria al minore migrante” tiene conto delle evidenze scientifiche attuali e del rapporto costo-beneficio della prestazioni nel Sistema Sanitario Nazionale. Le indicazioni si suddividono in due fasi. Una prima fase contempla l’anamnesi, la valutazione clinica generale e indagini di primo livello, con esami di laboratorio, esami strumentali su indicazione clinica e consulenze specialistiche. Nella seconda fase sono invece indicate indagini di secondo livello in base all’esito delle precedenti e al quadro clinico, ancora con esami di laboratorio e strumentali, e visite specialistiche su indicazione clinica e/o laboratoristica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here