ADHD: un documento dell’AIFA

0
59

EDL1841.TIFUn Concept Paper dal titolo “Gestione farmacologica del disturbo da deficit attentivo con iperattività (ADHD)”, è stato pubblicato dall’Agenzia italiana del farmaco (AIFA), e cittadini, operatori e associazioni potranno inviare commenti in merito. Il documento riporta la posizione dell’AIFA rispetto alle problematiche di trattamento con farmaci di questa condizione nelle diverse età (pediatrica, in adolescenti fino ai 18 anni e in adulti). L’AIFA sottolinea che “pur non entrando nel merito dei trattamenti non farmacologici, che esulano dalle competenze dell’Agenzia, riconosce l'elevato impatto sociale di questa patologia e ritiene pertanto indispensabile, con il documento, approfondire i vari aspetti connessi alle opzioni terapeutiche disponibili cercando di individuare eventuali necessità cliniche tuttora inevase nel nostro Paese”. Nel documento vengono affrontate le criticità correlate alle caratteristiche dei farmaci approvati e alla loro disponibilità in Italia. Il testo parte da un inquadramento generale della patologia, della diagnosi e della sua diffusione. Vengono riportati gli approcci terapeutici (psico-comportamentale, farmacologico e combinato), approfondite le caratteristiche dei farmaci metilfenidato e atomoxetina disponibili in Italia (descrizione, efficacia, sicurezza, formulazioni, disponibilità, prescrizione, eccetera) e descritto il ruolo, i punti di forza e le criticità del Registro italiano ADHD, attivato nel giugno del 2007. Il documento cerca di “evidenziare e analizzare le maggiori problematiche riguardanti il trattamento farmacologico dell’ADHD in Italia”. Riporta come vi siano ancora problemi aperti come la mancata disponibilità di tutte le forme farmaceutiche dei farmaci, come pure aspetti critici del Registro, su cui ritiene necessario discutere del ruolo e delle finalità. Nato per monitorare la sicurezza di metilfenidato e atomoxetina quando erano stati autorizzati in Italia, sul suo utilizzo AIFA indica necessario un ripensamento di obiettivi e funzioni. La consultazione con la possibilità di inviare commenti al testo, è stata aperta il 10 dicembre 2014 e si concluderà il 9 marzo del 2015.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here