Sovrappeso in età infantile: leggero calo ma ancora tra i primi in Europa

0
81

OKkkio SaluteSecondo i dati 2014 del Sistema di sorveglianza “OKkio alla Salute” il sovrappeso e l’obesità nell’età infantile sono in diminuzione, seppur lieve. Rispetto al 2008 sono meno i bambini in sovrappeso o obesi di 8-9 anni, anche se l’Italia rimane fra le prime in Europa per l’eccesso ponderale. I risultati della raccolta di Okkio alla Salute 2014 sono stati presentati presso il Ministero della salute e indicano un 20,9 per cento di bambini in sovrappeso e 9,8 per cento obesi, con i numeri più alti nelle Regioni del Sud e del Centro. E la percezione dei genitori non è sempre adeguata: il 38 per cento delle madri di bimbi in sovrappeso o obesi non li ritiene tali e il 29 per cento pensa assumano troppo cibo. Rispetto alle abitudini alimentari, l’8 per cento salta la prima colazione e il 31 per cento ne fa una inadeguata; uno su due fa una merenda abbondante a metà mattina. Un genitore su quattro dice che i figli non assumono ogni giorno frutta o verdura e il 41 per cento che bevono abitualmente bevande zuccherate o gassate. Infine, i dati sull’attività fisica sono invariati, con il 18 per cento che non pratica sport più di un’ora la settimana, il 16 per cento che non ha svolto attività fisica il giorno prima dell’indagine, il 42 per cento che ha la televisione in camera e il 35 per cento che la guarda, o gioca con videogiochi, più di due ore ogni giorno; infine, un bambino su quattro va a scuola a piedi o in bicicletta. Anche sull’attività fisica la percezione dei genitori è spesso inadeguata: meno della metà (41 per cento) delle mamme di bambini poco attivi pensa che svolgano poca attività motoria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here