Codeina in farmaci per tosse e raffreddore: le restrizioni del PRAC

0
162

Mother pouring medication in a spoon in the foreground and sickRestrizioni all’uso nei bambini di farmaci per tosse e raffreddore contenenti codeina. La raccomandazione viene dal PRAC (Pharmacovigilance Risk Assessment Committee), il comitato per la valutazione dei rischi dell’EMA (European Medicines Agency). Scendendo nel particolare delle raccomandazioni, la codeina dovrebbe essere controindicata, e non deve quindi essere usata, sotto i 12 anni; fra i 12 e i 18 anni il suo uso per tosse e raffreddore non è raccomandato per chi ha problemi respiratori e le formulazioni con codeina liquida dovrebbero essere in contenitori adeguati per evitare l’ingestione accidentale. Secondo il PRAC, vi sono rischi particolari se si considerano gli effetti collaterali legati alla conversione della codeina in morfina nell’organismo, i cui alti livelli possono dare problemi respiratori in tutte le età; i rischi sono particolari nei piccoli con meno di 12 anni perché tale conversione è variabile e non prevedibile. Rispetto poi all’utilizzo per tosse e raffreddore (in genere autolimitanti), le prove di efficacia sono limitate nei bambini. In generale la codeina non dovrebbe essere usata in chiunque abbia una conversione in morfina più veloce del normale e nelle mamme che allattano (per il passaggio con il latte materno). Le raccomandazioni rispetto alla restrizione sull’utilizzo di codeina per tosse e raffreddore sono partite in seguito alla rivalutazione effettuata precedentemente con raccomandazioni e restrizioni rispetto all’utilizzo per il dolore nei bambini, restrizioni con cui sono in linea.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here