Stupefacenti: una app a protezione dei minori

0
92

Teenage girl text messaging on her phone

Una app per proteggere rispetto all’accesso a siti Web che vendono sostanze stupefacenti. La Federazione italiana medici pediatri (FIMP) ha seguito la realizzazione e validazione dei contenuti scientifici della app SON SUPPORT, realizzata nell’ambito del Progetto europeo “Save Our Net (SON) Support”. La FIMP sottolinea come negli ultimi anni siano aumentati i siti internet in cui vengono vendute sostanze illegali, trovabili sia con i motori di ricerca usuali sia nella parte del Web dove vi sono siti non indicizzati ma comunque raggiungibili. Il progetto europeo è promosso e realizzato dall’Istituto Superiore Carlo Urbani di Roma in collaborazione con il Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca. Anche i pediatri possono svolgere un ruolo nella prevenzione, e la FIMP sarà attiva nel divulgare questa app illustrandola come strumento di prevenzione durante i bilanci di salute preadolescenziali. «Gli adolescenti italiani sono al di sopra della media europea per consumo di alcol, sigarette, cannabis, tranquillanti e sedativi» dice Stefania Russo, che sta portando avanti il progetto per la FIMP. «Questi gli ultimi dati del rapporto ESPAD (European School Survey Projet on Alcohol and Other Drugs) iniziativa svedese condotta per l’Italia dal CNR di Pisa. L’alcol è la sostanza psicotropa più utilizzata (63% rispetto al 57% media europea). La cannabis la sostanza illegale più sperimentata (21% rispetto al 17% media europea). Un minorenne su 10 utilizza psicofarmaci senza prescrizione medica. Dati allarmanti per le conseguenze che possono avere sulla salute dei nostri ragazzi con danni d’organo che nella fase della crescita possono essere irreversibili». L’app, disponibile a breve, aiuterà genitori ed educatori nell’educazione e prevenzione, fornendo loro informazioni sulla vendita di droghe online e link ai siti delle istituzioni principali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here