Meyer, al via un laboratorio per l’innovazione

0
327
Alberto Zanobini, direttore Generale AOU Meyer: «Wepeople è un progetto molto ampio che comprende nuove modalità di lavoro per i pediatri toscani con il portale www.retepediatrica.toscana.it per introdurre un nuovo modo di lavorare, uno “smart working” a favore della rete e nell’interesse della salute dei bambini».
Alberto Zanobini, direttore Generale AOU Meyer: «Wepeople è un progetto molto ampio che comprende nuove modalità di lavoro per i pediatri toscani con il portale www.retepediatrica.toscana.it per introdurre un nuovo modo di lavorare, uno “smart working” a favore della rete e nell’interesse della salute dei bambini».

Aumento delle conoscenze tecnico-scientifiche, digital transformation per l’aggiornamento tecnologico dell’Ospedale pediatrico Meyer di Firenze e sviluppo di didattica che sarà realizzata dal 2017 dal Meyer Health Campus. Questi gli obiettivi di un Laboratorio sull’innovazione, che parte da un accordo tra Ospedale pediatrico Meyer di Firenze, attraverso la Fondazione Meyer, e Google for Work, attraverso il Premier Partner Noovle. Dal 12 aprile la rete pediatrica toscana è connessa e i pediatri della regione potranno condividere pratiche, conoscenze e informazioni attraverso una piattaforma digitale. Il portale (che fa parte del progetto “wepeople”) permetterà il collegamento (e quindi un lavoro in rete) tra tutti i poli pediatrici negli ospedali della regione e tutti i pediatri di famiglia. Questo sistema di comunicazione, collaborazione e produttività, di tipo orizzontale, permetterà un lavoro flessibile, per quanto riguarda orari e sede, e la piattaforma propone a tutti i pediatri toscani, indica il comunicato di presentazione, “un nuovo modo di lavorare a vantaggio della salute dei bambini”. Accanto a questo nuovo aspetto organizzativo di scambio e comunicazione della rete pediatrica, il laboratorio è a supporto dello sviluppo tecnologico del Campus, previsto nel 2017, dedicato alla didattica e alla formazione e luogo di simulazione pediatrica.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here