Sviluppo neurocognitivo del bambino: un integratore può favorirlo

0
99

Sembrano in aumento i casi di bambini con dislessia, discalculia, deficit dell’attenzione e iperattività; condizioni che vengono considerate sintomi di uno sviluppo neurocognitivo reso difficoltoso da elementi multifattoriali. Tra questi sembrerebbe aver peso anche la carenza di Acidi Grassi Polinsaturi (PUFAs) e, in particolare, degli Acidi Grassi Essenziali e di due loro derivati: l’acido eicosapentaenoico (EPA) e l’acido docosaesaenoico (DHA). Nei bambini con difficoltà dello sviluppo neurocognitivo, inoltre, si osserva un rapporto Omega 6:Omega 3 più alto che negli altri. Quindi, ecco che una buona integrazione di Acidi Grassi Essenziali potrebbe aiutare questi bambini. Named ha da poco lanciato sul mercato italiano l’integratore Equazen®, prodotto da SFI e composto di olio di pesce ricco in Omega 3 e di olio di Enotera, ricco in Omega 6. La caratteristica principale di questo prodotto è la sua capacità di introdurre nel corpo EPA, DHA e GLA (acido γ-linolenico) nel rapporto 9:3:1, considerato efficace nel migliorare attenzione e altro ancora, come dimostrato per esempio da uno studio dell’Università di Oxford (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15867048). Inoltre, Equazen® è associabile nelle terapie farmacologiche per deficit dell’attenzione: in questi casi permette di ridurre la dose di farmaco e lo rende più tollerabile. Il prodotto è disponibile in due forme: capsule masticabili e forma liquida, entrambe caratterizzate da un sapore gradevole e utilizzabili dai 3 anni in su. Esiste poi Equazen® Forte, adatto dai bambini di 5 anni di età in poi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here