La mappa italiana dei Pronto Soccorso pediatrici h24

0
15

Nel bambino, parametri, segni e sintomi che possono rivelare un’emergenza sono diversi rispetto a quelli dell’adulto. E cambiano anche a seconda che ci si trovi di fronte un neonato, un lattante, un bimbo o un adolescente. Per questo, è essenziale che ad accogliere un paziente pediatrico in Pronto Soccorso ci sia personale formato in maniera specifica e che sia disponibile 24 ore su 24. Sono due degli elementi che rendono il servizio d’emergenza “a misura di bambino”.

In realtà, oggi, secondo quanto emerge da un’indagine della SIMEUP (Società Italiana di Medicina di Emergenza e Urgenza Pediatrica) su 188 ospedali, si fa ancora fatica ad assicurare ai piccoli un’assistenza specialistica. Una garanzia in più, in genere, è offerta dai Pronto Soccorso Pediatrici h24, che in Italia sono 210 così distribuiti: il 58% al Nord (con Lombardia e Veneto in testa dove si concentra rispettivamente il 23% e il 10% delle strutture), il 14% al Centro e il 28% al Sud (con la Campania in testa con il 14% dei Pronto Soccorso Pediatrici). Umbria, Basilicata e Molise, invece, ne sono totalmente sprovvisti.

Una mappa dei Pronto Soccorso Pediatrici h24 è ora disponibile su www.doveecomemicuro.it, il portale di public reporting delle strutture sanitarie italiane (la lista è stata diffusa dal Ministero della Salute nel febbraio dello scorso anno, inclusa nell’elenco dei presidi ospedalieri in cui sono presenti servizi d’emergenza quali: DEA di secondo livello, DEA di primo livello, Pronto soccorso e, appunto, Pronto Soccorso Pediatrici).

Per individuare il Pronto Soccorso Pediatrico h24 più vicino, basta andare su www.doveecomemicuro.it, inserire nel “cerca” la parola chiave “pronto soccorso” e selezionare la voce “Pronto Soccorso Pediatrico h24”. Nella pagina dei risultati, compariranno tutte le possibili soluzioni, ordinabili anche per vicinanza geografica. “Dove e Come Mi Curo rappresenta, anche in questo contesto, un punto di riferimento per le famiglie che, in una situazione di emergenza, si trovano a dover individuare rapidamente il Pronto Soccorso più adatto alle specificità del bambino”, spiega Elena Azzolini, medico specialista in Sanità Pubblica e membro del comitato scientifico del portale.

LA DISTRIBUZIONE REGIONE PER REGIONE

            NORD

Trentino Alto Adige: 6 (3%)

Emilia Romagna: 14 (7%)

Friuli Venezia Giulia: 5 (2%)

Liguria: 9 (4%)

Lombardia: 49 (23%)

Piemonte: 17 (8%)

Valle D’Aosta: 1 (0%)

Veneto: 21 (10%)

 

            CENTRO

Lazio: 10 (5%)

Marche: 7 (3%)

Toscana: 12 (6%)

Umbria: 0

 

            SUD

Abruzzo: 3 (1%)

Basilicata: 0

Calabria: 4 (2%)

Campania: 29 (14%)

Molise: 0

Puglia: 5 (2%)

Sardegna: 8 (4%)

Sicilia: 10 (5%)

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here