Morbillo e rosolia: diminuiscono le coperture vaccinali in Italia

0
1434

Little baby get an injectionSono in discesa i dati delle coperture vaccinali in Italia, e nel caso di morbillo e rosolia la riduzione arriverebbe al 25 per cento in alcune zone. I dati sono stati presentati dalla Società italiana di igiene, medicina preventiva e sanità pubblica (Siti), di cui Michele Conversano è il presidente, in occasione della conferenza “L’Importanza di Vaccinar.Sì”, alla quale è intervenuta il ministro della salute Beatrice Lorenzin e che si è svolta presso la sede del Ministero a Roma. Alla Conferenza sono stati presentati i dati del portale realizzato dalla Siti con il patrocinio di diverse istituzioni, società scientifiche e associazioni, fra cui il Ministero della salute e l’Istituto superiore di sanità. Rispetto al dato del calo delle coperture vaccinali soprattutto per morbillo e rosolia, secondo quanto riportato sulla diffusione delle infezioni dai dati nazionali della Sorveglianza integrata del morbillo e della rosolia, quest’anno a maggio i casi segnalati di morbillo sono stati 184 (di cui l’85,1 per cento non era vaccinato), per un totale di 1.259 dall’inizio dell’anno, e Piemonte, Liguria ed Emilia Romagna sono state le regioni con un maggior numero di casi. Nel caso della rosolia invece, i casi a maggio sono stati cinque, complessivamente 16 da gennaio, di cui 10 in bambini con meno di cinque anni (cinque con meno di un anno).