Appropriatezza sì, ma non per decreto

1569

Pill Capsules and PrescriptionTagli per decreto no, appropriatezza sulle evidenze scientifiche sì. La FNOMCeO si pronuncia sull’appropriatezza per decreto, dicendo un no durante il convegno “L’alimentazione e gli stili di vita nell’alleanza terapeutica e nella promozione della salute”.  Durante la giornata sono stati infatti discussi temi quali efficacia, sicurezza, qualità e appropriatezza delle cure, basate su evidenze e conoscenze scientifiche. Si vuole quindi una “ricerca dell’appropriatezza vera sulla base delle indicazioni di percorsi diagnostici terapeutici validati e condivisi con le società scientifiche e fondata sulla verifica tra professionisti, a garanzia della salute del cittadino e nell’utilizzo ottimale delle limitate risorse economiche disponibili”, viene indicato sul comunicato della Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri. Durante il convegno è stato presentato un documento su allergie e intolleranze alimentari dove oltre alla clinica ha trovato spazio la diagnostica e le differenze tra test validati e metodiche proposte dal mercato e non scientificamente provate. Il documento, primo di altri percorsi diagnostici terapeutici, è stato condiviso da FNOMCeO con SIAAIC (Società italiana di allergologia, asma ed immunologia clinica), AAITO (Associazione allergologi ed immunologi territoriali ed ospedalieri) e SIAIP (Società italiana di allergologia e immunologia pediatrica). Il messaggio della Federazione a istituzioni e cittadini è quello di “una collaborazione attiva e produttiva, disponibile alla verifica e contro ogni provvedimento burocratico che confonde i tagli lineari con l’appropriatezza”.