Quando il tumore colpisce un adolescente

0
80

I tumori infantili e adolescenziali colpiscono soggetti fragili dal punto di vista emotivo e relazionale che necessitano di essere protetti e guidati nell’elaborazione del proprio vissuto.

Uno studio multicentrico italiano ha messo in evidenza il miglioramento della presa in carico di questi soggetti tra il 2013 e il 2017 (Evolving Services for Adolescents with Cancer in Italy: Access to Pediatric Oncology Centers and Dedicated Projects. Andrea Ferrari, Paola Quarello, Maurizio Mascarin, Giuseppe M. Milano, Assunta Tornesello, Marina Bertolotti, Marco Spinelli, Pamela Ballotta, Marco Read Borghi, Milena Maule, Maria Luisa Mosso, Franco Merletti, Marco Zecca e Andrea Pession.Journal of Adolescent and Young Adult Oncology).

Tra le ragioni di questo incremento di qualità vi è anzitutto l’aumento della percentuale di casi trattati all’interno di centri certificati dall’Associazione Italiana di Ematologia e Oncologia Pediatrica, passata dal 10% di studi precedenti all’attuale 37%.

Altri fattori importanti sono la diminuzione di centri con limite di età per l’ammissione di 18 anni e lo sviluppo di molti progetti per la realizzazione di locali specifici per questa fascia di età, presenti in 19 dei centri AIEOP.

Secondo i ricercatori, per migliorare ulteriormente questi dati occorre creare una reale collaborazione con le società scientifiche che si occupano di tumori nell’adulto e ottenere un maggiore riconoscimento da parte del Governo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here