Un nuovo ecografo per il ‘Burlo Garofolo’

0
65

La Neonatologia e la Terapia Intensiva Neonatale dell’Ircss Materno Infantile “Burlo Garofolo” di Trieste, possono contare su un nuovo ecografo di ultima generazione acquistato grazie a una donazione di 26mila euro da parte di Scricciolo Odv, l’associazione triestina fondata nel 2007 che promuove e realizza interventi di sostegno morale, materiale e psicologico in favore dei genitori dei neonati ricoverati, in fase post-dimissione e in altre situazioni in cui sia necessario un supporto alla famiglia.

«Siamo molto grati all’Associazione Scricciolo – afferma il Direttore Generale dell’Irccs, Stefano Dorbolò – per questa importante donazione alla Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale del nostro Istituto. La vicinanza delle associazioni che, come Scricciolo, supportano la nostra attività è per noi fondamentale, non solo perché la solidarietà sociale ci consente di rispondere sempre meglio ai bisogni di salute dei nostri piccoli pazienti e delle loro mamme, ma anche perché per tutti gli operatori sanitari, soprattutto in momenti difficili come quello che stiamo vivendo, è molto importante sentire l’apprezzamento e il sostegno della comunità».

«Questa donazione – spiega la presidente di Scricciolo Odv, Serena Bontempi – è frutto delle molte donazioni che la nostra associazione ha raccolto l’anno passato da parte della cittadinanza. L’indicazione di acquistare un ecografo ci è arrivata direttamente dal reparto di Neonatologia del Burlo e siamo, quindi, certi che i fondi siano stati ben impiegati che il macchinario sarà d’aiuto all’attività dell’Istituto. Purtroppo, in questo periodo sono ferme sia l’attività che normalmente svolgevamo all’interno del Burlo, sia le iniziative che organizzavamo proprio per raccogliere fondi. Tutto ciò oltre a dispiacerci, ci preoccupa perché stiamo assistendo a un calo delle donazioni. Proprio per questo approfitto dell’occasione per lanciare un appello a tutti i nostri concittadini affinché continuino a sostenere con donazioni la nostra e le altre associazioni di volontariato anche se, per il momento, non ci possono incontrare nelle piazze e partecipare alle nostre iniziative».

Per il professor Francesco Maria Risso, direttore della struttura complessa di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale del Burlo: «La donazione di questo ecografo è molto importante. Deriva anche da un’iniziativa organizzata ad hoc ed è un ulteriore risultato della lunga collaborazione che da anni abbiamo con Scricciolo e che ha già portato a numerose donazioni precedenti di diversi strumenti per noi molto utili. Nello specifico – aggiunge Risso – si tratta di un ecografo portatile che sia affianca all’ecografo fisso già in dotazione e con il quale facciamo alcune migliaia di esami all’anno relativi a ecografie sia del cervello, sia del torace, sia del cuore. Il fatto che sia portatile ci permetterà di gestirlo su tutti i piani del nostro lavoro e, quindi, sia per i bambini in terapia intensiva, sia per quelli al nido, sia per i piccoli pazienti in follow up. Inoltre, rappresenta un ulteriore vantaggio perché – conclude – qualora, malauguratamente, l’ecografo principale dovesse aver bisogno di manutenzione o ci fossero più esami urgenti in contemporanea, avere un secondo ecografo ci consentirà di non interrompere esami che sono fondamentali».

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.