Inibitori della pompa protonica: rischio di frattura?

1436
Syrups, inhaler, capsules and pills. Outdated medicines

Gli inibitori di pompa protonica (IPP) sono caratterizzati da un ampio profilo di sicurezza che ne giustifica l’impiego anche in ambito pediatrico. Tuttavia, negli adulti è stato segnalato un aumentato rischio di frattura nei soggetti che ne fanno un uso prolungato. Questo ampio studio statunitense ha valutato i dati di circa 32.000 bambini trattati con IPP e 32.000 controlli, rilevando un maggior rischio di frattura nel primo gruppo (OR 1.2). Questo effetto non è risultato correlato a uno specifico farmaco, ma all’intera classe dei PPI. Se confermati, questi dati indicherebbero la necessità di una maggiore cautela prescrittiva e un più accurato monitoraggio della patologia traumatica ossea nei bambini in terapia con PPI.

Fleishman N et al., J Pediatr Gastroenterol Nutr. 2020; doi: 10.1097/MPG.0000000000002690