Budenoside, attenzione alla posologia

0
70

bambino con aerosolL’Ufficio di Farmacovigilanza dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha pubblicato una nota rivolta ai pediatri e ai farmacisti relativa alla corretta prescrizione e dispensazione dei medicinali contenenti budenoside, nella forma liquida da somministrare tramite aerosol. Budenoside è un glucorticoide sintetico ad attività antinfiammatoria che, somministrato per via inalatoria, inibisce le reazioni provocate dagli allergeni bronchiali incrementando le funzionalità polmonari nei bambini asmatici. Il trattamento con budenoside ha dimostrato di diminuire la frequenza e la gravità di eventi acuti e l’impiego di corticosteroidi sistemici. Il farmaco, prescritto spesso, possiede inoltre attività anafilattica utile nel ridurre la sintomatologia della rinite allergica stagionale.

L’intervento dell’Aifa si è reso necessario perché sono in commercio medicinali contenenti budesonide in fiale per aerosol la cui denominazione può generare confusione: alcuni di essi riportano la quantità di principio attivo espressa in mg (0,25 mg e 0,5 mg) su unità di volume (1 ml), mentre altri riportano la quantità doppia di principio attivo (0,5 e 1,0 mg) riferita però al volume totale del contenitore di 2 ml. In entrambi i casi, le confezioni contengono 20 contenitori monodose da 2 ml. In attesa che l’Agenzia completi la modifica degli stampati dei prodotti medicinali, per evitare errori, l’ufficio di farmacovigilanza raccomanda ai pediatri di specificare sempre, all’atto della prescrizione nei bambini, il dosaggio di budenoside da nebulizzare riferita all’unità di volume, in accordo con la posologia pediatrica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here