Uso corretto e responsabile degli integratori alimentari

0
78

 

Domenico Careddu, pediatra FIMP (Federazione Italiana Medici Pediatri) al Congresso nazionale che si è appena svolto: integratori in età pediatrica utili sia per l’integrazione – vitamine, oligoelementi, omega 3 – che per il trattamento sintomatico di alcuni disturbi, come coliche del lattante, disturbi del sonno, tosse, sostegno alle difese immunitarie, supporto nella pratica sportiva.

“Ad oggi, si annoverano numerosi integratori che hanno caratteristiche e composizione molto differenti che, nel loro insieme, sono entrati a far parte della pratica clinica quotidiana del pediatra” – afferma Domenico Careddu, pediatra FIMP. “Il loro utilizzo abbraccia tutte le fasce di età, dai lattanti agli adolescenti, coinvolgendo molteplici e varie situazioni, prevalentemente in un’ottica di vera e propria integrazione nutrizionale, come ad esempio vitamine, oligoelementi, Omega 3, ma anche come trattamento sintomatico, come nel caso invece di disturbi del sonno, coliche del lattante, tosse, sostegno delle difese immunitarie e supporto nella pratica sportiva intensa, solo per citare quelle più frequenti”.

In considerazione della grande diffusione, il Ministero della salute ha pubblicato delle Raccomandazioni sul corretto utilizzo nonché un Decalogo destinato ai consumatori.

E’ molto importante che l’assunzione degli integratori alimentari avvenga in modo corretto e consapevole, perché il rispetto di questi princìpi garantisce infatti la massima sicurezza.   “In particolare – prosegue Careddu – facendo riferimento alla popolazione pediatrica e particolarmente alla prima infanzia, è consigliabile consultare il proprio pediatra di fiducia prima di assumere un integratore alimentare perché lo specialista è in grado di garantire che la somministrazione e l’utilizzo degli integratori avvenga sulla base di specifiche esigenze nutrizionali e/o salutistiche, tenendo conto delle condizioni cliniche del bambino, del suo stato nutrizionale, dell’eventuale contemporanea assunzione di farmaci e delle possibili interazioni”.

“Tutto ciò premesso – conclude – è fondamentale che il pediatra acquisisca specifiche competenze rispetto all’universo degli integratori alimentari, in costante crescita e sviluppo, con sempre nuovi prodotti immessi sul mercato ed una attenzione sempre più diffusa da parte dei consumatori di tutte le età”.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.