Un integratore a supporto del sonno del bambino

0
276

Si stima che nel mondo industrializzato il 25% dei bambini con meno di 5 anni soffra di disturbi del sonno, mentre dopo i 6 anni e fino all’adolescenza la percentuale si attesti intorno al 10-12% (Società Italiana di Pediatria). In aumento negli ultimi decenni, questi disturbi influiscono negativamente sulla salute e sulla qualità della vita non solo del bambino ma anche dei genitori. Tra i più comuni si segnalano insonnia, parasonnie, disturbi del ritmo circadiano, frequenti risvegli notturni e disturbi respiratori del sonno.

Diversi fattori contribuiscono a determinare i disturbi legati al sonno tra i più piccoli anche se, nella maggior parte dei casi, l’insonnia pediatrica sembra correlata a fattori esterni, tra i quali la routine serale, gli stimoli ai quali sono sottoposti i bambini o le abitudini impartite dai genitori.

È, quindi, importante ripristinare una corretta igiene del sonno partendo dall’organizzazione degli spazi e delle attività che precedono l’addormentamento, individuare gli eventuali fattori di disturbo e, in presenza di un disagio emotivo, rassicurare il bambino. Quando questi accorgimenti e routine non sono sufficienti, gli integratori alimentari a base di melatonina rappresentano un valido aiuto per favorire il sonno spontaneo.

Il ruolo della melatonina

La melatonina (N-acetil-5-metossitriptamina), una sostanza naturale che nell’uomo viene secreta principalmente dalla ghiandola pineale (epifisi), non solo interviene nella regolazione del ciclo sonno-veglia come pacemaker del ritmo circadiano legato all’alternanza luce/buio, ma ha anche proprietà cronobiotiche, funzionando come un orologio biologico per l’organismo.

La sua produzione aumenta durante la notte, in particolare tra le 2 e le 4, e si riduce con l’esposizione alla luce del giorno. Sulla sintesi della melatonina influiscono anche la stagione dell’anno (la sua produzione è minore in estate e più abbondante in inverno) e l’età, dato che sia i neonati sia gli anziani ne producono meno. Questo dato spiega perché il ritmo sonno/veglia in questi soggetti sia diverso da quello dei bambini più grandi e degli adulti.

La melatonina è stata studiata e utilizzata per diversi anni come modulatore del ciclo sonno-veglia nei disturbi del sonno e la ricerca scientifica ne ha dimostrato i molteplici benefici neuroprotettivi. In pediatria si è dimostrata efficace non soltanto nel trattamento dell’insonnia, in particolare nella sindrome della fase del sonno ritardata, ma anche nei deficit di attenzione-iperattività e nei disturbi del sonno associati a patologie mentali, neurologiche o ad altre problematiche di salute.

Le sue proprietà sedative vengono, inoltre, utilizzate per facilitare l’esecuzione di alcuni esami diagnostici come la registrazione delle risposte evocate uditive (ABR), l’elettroencefalogramma (EEG) o la risonanza magnetica (MRI), oltre che nella premedicazione di bambini sottoposti a procedure anestesiologiche. Alcune ricerche recenti ne hanno segnalato i benefici anche nei neonati prematuri o che hanno avuto sofferenza alla nascita, gravi infezioni o distress respiratorio.

La melatonina interviene, poi, nella risposta allo stress, riduce il danno tissutale grazie alla funzione antiossidante ed esplica un’azione benefica sul sistema immunitario.
Viene somministrata al dosaggio di 0.5-1 mg al giorno, preferibilmente la sera prima di andare a letto. A livello regolatorio il Ministero della Salute, nel 2013, ha stabilito che gli integratori alimentari a base di melatonina debbano rispettare il dosaggio massimo di 1 mg/die, superato il quale il prodotto diventa un farmaco. Non esistono particolari controindicazioni all’impiego di melatonina esogena e non sono stati descritti altri effetti negativi nella letteratura internazionale (Buscemi et al. 2006).

L’associazione della melatonina con triptofano e vitamina B6

Negli ultimi anni alcuni studi hanno valutato l’associazione della melatonina con triptofano e vitamina B6 sul ciclo sonno-veglia e sulla qualità del sonno, riportando evidenze positive. Il triptofano è un aminoacido essenziale che deve essere assunto con la dieta, dato che il corpo umano non riesce a sintetizzarlo e ha un ruolo chiave in questo contesto. Infatti, la biosintesi della melatonina dipende dalla sua disponibilità, tanto che nei casi di deplezione acuta di triptofano diminuiscono anche i livelli plasmatici di melatonina. La vitamina B6 è coinvolta in una vasta gamma di processi fisiologici e risulta anch’essa essenziale nella biosintesi della melatonina in quanto cofattore che ne promuove la conversione. Non a caso la sua carenza molecolare può causare disturbi del sonno.

Nel primo di questi studi (Della Volpe et al. 2017) l’uso della sola melatonina è stato confrontato sia con una soluzione contenente melatonina, triptofano e vitamina B6 che con un gruppo controllo (che non riceveva nessun trattamento) nell’induzione del sonno spontaneo nel corso di test ABR. L’ABR (Auditory Brainstem Response, risposta uditiva del tronco-encefalico) è un’indagine diagnostica necessaria per dimostrare la presenza di sordità o deficit uditivo, nonché il tipo di sordità, in pazienti non collaboranti, come ad esempio i bambini molto piccoli o con disabilità associate. In questi casi la difficoltà maggiore sta nel dover eseguire l’esame durante il sonno spontaneo, piuttosto complicato da ottenere in particolare nella fascia di età da 1 a 6 anni.

I 748 bambini tra 12 e 72 mesi inclusi nello studio sono stati suddivisi in tre gruppi: melatonina (A, n=246), melatonina, triptofano e vitamina B6 (B, n=267) e gruppo controllo (C, n=235). Nei gruppi A e B, oltre al risveglio fisiologico, è stata osservata una riduzione significativa nel numero di analisi ABR, e quindi dell’utilizzo di farmaci sedanti. Questo studio non soltanto ha mostrato il ruolo strategico della melatonina come induttore del sonno spontaneo, ma soprattutto ha rilevato come l’integratore contenente anche triptofano e vitamina B6 sia significativamente più efficace della sola melatonina nel ridurre numero e la percentuale di test ABR ripetuti effettuati con farmaci sedanti, consentendo anche una migliore gestione dell’ansia dei genitori, una riduzione delle liste d’attesa con un conseguente risparmio sulla spesa sanitaria.

Successivamente, gli stessi autori (Della Volpe et al. 2018) hanno verificato l’efficacia di diversi dosaggi e tempi di somministrazione della soluzione contenente melatonina, triptofano e vitamina B6 nell’induzione del sonno spontaneo prima di un esame ABR, su un campione di 294 bambini. Sono stati testati due tempi di somministrazione (un pre-trattamento una settimana prima dell’esame diagnostico e una dose singola il giorno stesso dell’esame ABR) e tre diversi dosaggi (0,5 ml e 1,5 ml in pre-trattamento e 3 ml in dose singola), valutando il tempo necessario ad addormentarsi prima del test, la qualità, stabilità e durata del sonno durante l’esame, la qualità dell’esame stesso, le modalità e il tempo del risveglio. La qualità del risultato, così come le modalità e i tempi di risveglio, sono risultati simili tra i vari trattamenti; tuttavia il pre-trattamento con una dose da 1,5 ml ha indotto il sonno più rapidamente e per un tempo maggiore, riducendo la durata dell’esame senza variazioni sui tempi di risveglio. Secondo gli autori, quindi, la soluzione a base di melatonina, triptofano e vitamina B6, rappresenta una valida alternativa ai farmaci sedanti impiegati per indurre il sonno in bambini sottoposti a test ABR.

L’utilizzo di una soluzione a base di melatonina, triptofano e vitamina B6 nella risonanza magnetica e nella cefalea cronica

Nel 2019 lo studio di Picone e colleghi (Picone S et al. 2019), pubblicato sulla rivista Italian Journal of Pediatrics, ha verificato l’efficacia di una soluzione di melatonina-triptofano-vitamina B6 (2mg di melatonina) su 110 neonati a termine e pretermine sottoposti a risonanza magnetica, somministrandola 30 minuti prima dell’esame e dopo 20 minuti (+1 mg) nel caso in cui il bambino fosse ancora sveglio

Una adeguata sedazione, senza effetti avversi, è stata ottenuta in 106 bambini, consentendo di eseguire l’esame con un tempo di addormentamento medio di 25 minuti. Soltanto in 3 piccoli pazienti non è stato possibile eseguire l’indagine diagnostica, mentre per ottenere il sonno nei neonati di peso elevato sono state necessarie dosi più alte. La soluzione testata può essere, pertanto, somministrata con efficacia e in sicurezza ai neonati sottoposti a risonanza magnetica nucleare, evitando il ricorso a farmaci anestetici.

Più di recente uno studio pilota condotto in due step ha verificato l’efficacia della stessa combinazione (melatonina, triptofano e vitamina B6) in 34 bambini con cefalea cronica, uno dei principali disturbi in neurologia pediatrica, che presentavano anche frequenti risvegli notturni (Bravaccio et al. 2020).

Dopo una fase di osservazione della durata di un mese, i bambini sono stati suddivisi in due gruppi: il primo ha ricevuto solo melatonina, mentre il secondo ha assunto un integratore a base di melatonina, triptofano e vitamina B6. Il 90% dei bambini ha riportato un miglioramento durante i due mesi di supplementazione con la riduzione degli episodi di cefalea da 9,4 (T0) a 3,5 (T2). Nel 78,8% dei bambini il numero medio di risvegli notturni è diminuito da 5,9 (T0) a 3,0 (T2).

Quest’ultimo parametro è risultato statisticamente significativo nel gruppo che ha assunto l’integratore a base di melatonina, triptofano e vit. B6, ma non in quello a cui è stata somministrata solo melatonina. Complessivamente nel 52,2% dei bambini è stata osservata una riduzione del numero di risvegli notturni di almeno il 50% e nel 39,1% di loro si sono dimezzati anche gli episodi di cefalea, senza differenze significative tra i due integratori testati.

Le caratteristiche di Melamil Tripto

Melamil Tripto® è un integratore alimentare in gocce a base di melatonina, triptofano e vitamina B6. L’azione sinergica dei suoi componenti è stata clinicamente testata nell’induzione del sonno spontaneo in caso di esami diagnostici con risultati positivi anche nella riduzione dei risvegli notturni in bambini con cefalea primaria. La melatonina, infatti, contribuisce a ridurre il tempo richiesto per prendere sonno, il triptofano è un amminoacido essenziale precursore della melatonina, mentre la vitamina B6 contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso e delle funzioni psicologiche.
Melamil Tripto è disponibile in confezione da 30 ml, da assumere al dosaggio di 0,5 ml (pari a 1 mg di melatonina, 20 mg di triptofano e 1,4 mg di vitamina B6), 30 minuti prima di coricarsi, salvo diversa indicazione del medico.

Bibliografia sintetica

• Bravaccio C, Terrone G, Rizzo R, Gulisano M, Tosi M, Curatolo P, Emberti Gialloreti L. Use of nutritional supplements based on melatonin, tryptophan and vitamin B6 (Melamil Tripto®) in children with primary chronic headache, with or without sleep disorders: a pilot study. Minerva Pediatr. 2020 Feb;72(1):30-36. doi: 10.23736/S0026-4946.19.05533-6.
• Buscemi N, Vandermeer B, Hooton N, Pandya R, Tjosvold L, Hartling L, et al. Efficacy and safety of exogenous melatonin for secondary sleep disorders and sleep disorders accompanying sleep restriction: meta-analysis. BMJ 2006; 332: 385-93.
• Della Volpe A, Dipietro L, Ricci G, Pastore V, Paccone M, Pirozzi C, Di Stadio A. Pre-treatment with Melamil Tripto® induces sleep in children undergoing Auditory Brain Response (ABR) testing. Int J Pediatr Otorhinolaryngol. 2018 Dec;115:171-174. doi: 10.1016/j.ijporl.2018.10.006.
• Della Volpe AD, Lucia A, Pirozzi C, Pastore V. Comparative Study between the use of Melatonin and A Solution with Melatonin, Tryptophan, and Vitamin B6 as an Inducer of Spontaneous Sleep in Children During an Auditory Response Test: An Alternative to Commonly Used Sedative Drugs. J Int Adv Otol. 2017 Apr;13(1):69-73. doi: 10.5152/iao.2017.3054.
• Picone S, Ariganello P, Mondì V, Di Palma F, Martini L, Marziali S, Fariello G, Paolillo P. A solution based on melatonin, tryptophan, and vitamin B6 (Melamil Tripto©) for sedation in newborns during brain MRI. Ital J Pediatr. 2019 Sep 23;45(1):122. doi: 10.1186/s13052-019-0714-y.