Sicurezza per gli alimenti della prima infanzia

1822

shutterstock_11216152Sostegno all’allattamento al seno e valorizzazione dei prodotti della prima infanzia, dai lattanti nei primi 12 mesi di vita ai bambini fino ai tre anni di età. Una produzione e commercializzazione che rispetti le norme vigenti in Italia, perché la nutrizione in questo primo periodo di vita sia sicura e adeguata e le caratteristiche e qualità degli alimenti siano note ai consumatori. Nasce il Marchio collettivo “Nutrizione e Sicurezza specializzate”, annunciato dall’Associazione italiana industrie prodotti alimentari (AIIPA), iniziativa i cui contenuti sono condivisi e validati dalla Società italiana di pediatria (SIP) e dalla Federazione italiana medici pediatri (FIMP). «È fondamentale che i genitori prendano coscienza del fatto che il loro bambino non è un piccolo adulto, ma ha un fabbisogno quotidiano di nutrienti specifici e che l’Italia è un Paese che tutela l’alimentazione nella fascia d’età 0-3 anni, anche attraverso una normativa specifica che obbliga i produttori di alimenti per l’infanzia a sottostare a norme precise» ha commentato il presidente della SIP Giovanni Corsello. «Occorre porre un’attenzione maggiore all’alimentazione dei bambini e i primi 1000 giorni di vita sono cruciali. Il pediatra gioca un ruolo di grande importanza nel fare da guida e dare supporto ai genitori alle prese con le scelte alimentari riguardanti i propri figli».