L’ansia è un disturbo molto comune e di cui sembra sempre molto difficile liberarsi. Capiamo con Raffaele Morelli da dove partire per gestire l’ansia e quali errori evitare di commettere nell’articolo tratto dal corso “Vincere l’ansia” di Raffaele Morelli – Riza Psicosomatica.

Cosa accomuna chi soffre di ansia

Le persone che soffrono di ansia hanno come caratteristica comune quella di pensare di avere qualcosa di sbagliato, come se dentro di loro ci fosse qualcosa di sbagliato da combattere, da distruggere o da mandare via.
L’ansia è la malattia del controllo, un controllo che punta a tenere lontano questo mostro che aggredisce e attacca dall’interno.

Il controllo e l’ansia

Le persone ansiose sono accomunate da una grande paura di perdere il controllo di sé stessi e delle situazioni che si trovano a vivere. Si forma, quindi, nella mente l’idea che da un momento all’altro si possa essere assaliti da qualcosa che non si riesce a controllare.
Quindi tutta la battaglia degli ansiosi che poi ricorrono agli psicofarmaci è quella per cercare di domare qualcosa di più forte di loro.
Impostata così la battaglia con l’ansia diventa una battaglia persa.
C’è però un modo di ribaltare questa visione e capire le radici profonde di questo malessere.

Vediamo come nelle parole di Raffaele Morelli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.